domenica 20 agosto 2017

Due anni di garanzia anche per l'acquisto di un veicolo usato

Abbiamo già affrontato il tema della garanzia prevista in favore di chi acquista un bene usato, fornendo anche alcuni suggerimenti e delineando i limiti per questo tipo di acquisti.

Con questo intervento vogliamo, però, segnalare la recente posizione assunta in materia dalla Corte di giustizia dell'Unione europea, la quale ha sostanzialmente parificato la garanzia tra chi acquista "a nuovo" rispetto al famoso "second hand".

Il giudice comunitario, in particolare, ha affermato che la Direttiva 1999/44/CE, norma che disciplina taluni diritti e garanzie in favore del consumatore che acquita beni di consumo, introduce un divieto affinché uno Stato membro possa prevedere un termine di prescrizione della garanzia inferiore ai due anni per chi acquista un bene usato.

Nel caso di specie, infatti, la società convenuta (belga) aveva venduto un veicolo usato, il quale aveva presentato, in seguito, un malfunzionamento.

Il venditore aveva opposto rifiuto alla richiesta di riparazione in garanzia del veicolo avanzata dal consumatore, citando la norma belga che prevede la garanzia di 1 anno per la vendita di beni usati.

La Corte di Giustizia, a cui si era rivolto il giudice belga, ha ribadito il principio che anche per i beni usati debba trovare applicazione la normativa comunitaria che prevede una garanzia di due anni dal momento dell'acquisto nel caso di vizio di conformità.

Di seguito, il provvedimento della Corte di giustizia dell'Unione europea.

sabato 19 agosto 2017

Breachalarm - controlla se la tua password è stata violata

Uno dei rischi più rilevanti che corre un navigatore digitale è quello di vedersi rubati i propri dati, o ancor peggio subire un furto dell'identità personale. Abbiamo già trattato l'argomento phishing, evidenziando i caratteri più rilevanti di questo fenomeno che si sta sviluppando molto rapidamente in internet.

Uno dei furti di dati più frequente è quello che riguarda la password della propria posta elettronica, con possibilità da parte dei ladri digitali di accedere al vostro account e avviare attività illecite attraverso il vostro indirizzo mail.

E' importante, quindi, prevedere una password difficile da essere scoperta da terzi e, di tanto in tanto, verificare se qualcuno ha "bucato" la vostra posta elettronica, accedendo ai dati dell'account.

Con questa newsletter, vi proponiamo un sito web che propone un interessante servizio, ossia verifica se vi siete imbattuti in un furto della vostra parola di accesso alla posta elettronica da parte di malintenzionati.
 
Stiamo parlando di breachalarm (breachalarm.com), un sito web molto interessante e che potrebbe tornare utile per il controllo sicurezza della vostra posta elettronica.

venerdì 18 agosto 2017

Vueling - sanzione di 1 mln per pratiche commerciali scorrette

Fonte: comunicato stampa 6/7/2017
L’Autorità ha chiuso il procedimento istruttorio avviato nei confronti del vettore aereo Vueling S.A., sanzionandolo complessivamente per 1 milione di euro per violazione di alcune norme del Codice del Consumo, in relazione a tre pratiche commerciali scorrette.

Con la prima pratica, la compagnia aerea risulta aver ingannato i consumatori sulla gratuità del check-in online, servizio promosso ampiamente come gratuito sul sito internet e nelle comunicazioni inviate dopo la prenotazione di un volo, in quanto in presenza di alcune condizioni – l’esaurimento di posti disponibili - richiedeva ai consumatori un importo di circa 15 euro per poter procedere ad effettuare il check-in on line e ottenere la carta di imbarco. Inoltre, il vettore non informava che il check-in in aeroporto era comunque sempre gratuito.

martedì 15 agosto 2017

FUSO eCanter elettrico, avviata la produzione in europa

Fonte: ecomotori.net
Mitsubishi Fuso Truck and Bus Corporation (MFTBC) ha festeggiato oggi l’avvio della produzione europea del primo autocarro leggero al mondo completamente elettrico: il Fuso eCanter. Fuso è un marchio di Daimler Trucks Asia. L’evento si è svolto nello stabilimento di produzione portoghese di Tramagal. Qui vengono realizzati tutti gli eCanter destinati al mercato europeo ed a quello americano utilizzando le linee dedicate al Fuso Canter tradizionale.

domenica 13 agosto 2017

CMS al vaglio della Cassazione

Come si dice in questi casi: "non c'è due senza tre" e quindi, dopo aver rinviato alle Sezioni Unite della Cassazione la questione relativa alla validità dei contratti di intermediazione finanziaria e bancari privi di firma della banca (vedi) e la questione dell'usura nei contratti tra banca e cliente per i rapporti pre 1996 (vedi), un'altra questione viene affidata alla soluzione dei giudici di legittimità nella loro più importante formazione.

Ancora una volta, quindi, la Cassazione non è riuscita a superare un contrasto, così dovendo affidare la questione alle Sezioni Unite, per trovare una soluzione unitarie, forse, definitiva.

Nel caso di specie, stiamo parlando della Commissione di Massimo Scoperto, ovvero la commissione che è stata fatta pagare ai correntisti per anni e legata ai saldi passivi segnati nei rapporti con le banche.

Successivamente all'intervento del 2008, ratificato con la legge n. 2/2009, le norme in materia di CMS sono cambiate e divenute - negli anni - più trasparenti e rispettose dei rapporti tra intermediario bancario e cliente, consentendo a quest'ultimo di comprendere con più chiarezza quali costi è tenuto a sopportare quando il conto finisce in rosso (vedi qui).

La nuova disciplina, però, è stata oggetto di critiche e contrasti, tant'è che la stessa Prima Sezione della Suprema Corte di Cassazione (relatore Dolmetta) ha ritenuto di dover ottenere un chiarimento in merito alla nuova disciplina in tema di commissione di massimo scoperto introdotta dall’art. 2-bis della l. n. 2 del 2009, ponendosi questo dilemma: queste norme hanno natura di interpretazione autentica della normativa già esistente in materia di usura, ovvero presentano una peculiare innovazione tale da renderle applicabili, e qui sta il punto dolente, applicabili solo ai rapporti bancari sorti successivamente all'entrata in vigore della legge?

La soluzione della questione è di rilievo centrale, in quanto se dovesse essere affermato il carattere innovativo della norma, per i rapporti antecedenti all'entrata in vigore della citata l. 2/2009, ai fini del controllo del tasso effettivo globale, per la valutazione del carattere usurario degli interessi, non dovrebbe essere inclusa la commissione di massimo scoperto.

Nel caso opposto, ossia se la l. 2/2009 è norma di interpretazione autentica che nulla innova in materia, la conseguenza sarebbe estremamente chiara: l'interpretazione della norma produrrebbe i propri effetti anche per i rapporti bancari antecedenti alla sua entrata in vigore, sicché ai fini della determinazione degli interessi usurari dovrebbe essere considerata anche la cms.

Qui potete leggere il provvedimento.

sabato 12 agosto 2017

Qr reader - ottenere velocemente i dati via internet

Qr Code Reader è una interessante applicazione, fornita per la piattaforma Android e per App Store, che consente di leggere il codice QR (acronimo di Quick Response), venendo a conoscenza delle informazioni di un determinato prodotto, servizio o collegate ad uno specifico evento.

Questo tipo di codice, infatti, è sempre più utilizzato per fornire ai consumatori maggiori informazioni sul prodotto che viene proposto in vendita, consentendo al potenziale acquirente di poter ottenere maggiori dati e notizie in merito ad un determinato bene.

venerdì 11 agosto 2017

Sky: no alla fatturazione ogni 28 giorni!

E' probabile che le bottiglie di prosecco stampate a Sky Italia per l'acquisizione dei diritti per la trasmissione della futura Champions League abbiano dato alla testa dei vertici della pay tv, la quale ha deciso di spalmare i maggiori costi sostenuti sugli abbonati, chiamati a versare maggiori importi nei prossimi anni.

In che modo Sky sta aumentando l'abbonamento dei propri clienti?...beh nel modo più "mascherato" possibile, ossia non aumentando l'importo mensile, ma bensì riducendo il periodo di fatturazione che passa da 30 a 28 giorni.  

Dal prossimo 1° ottobre 2017, quindi, tutti gli abbonati Sky dovranno pagare il canone ogni 28 giorni, così come silenziosamente annunciato di recente dalla pay tv più diffusa in Italia, in questo comunicato (vedi).

domenica 6 agosto 2017

Al condomino non può essere impedita l'installazione di zanzariere, a meno che.....

Il condomino può liberamente installare delle zanzariere nel proprio appartamento, senza che tale facoltà gli sia preclusa dall'amministratore. Questa la soluzione adottata dal Tribunale di Milano in una recente sentenza (n. 3222/2017 che potete leggere di seguito) ove il condominio aveva citato in giudizio un condomino che aveva predisposto delle zanzariere sul balcone del proprio appartamento.

Nel caso di specie, l'amministratore si lamentava del colore delle zanzariere (bianche) e della loro potenziale lesività del decoro della facciata dello stabile, chiedendo al giudice di ordinare al condomino la rimozione del manufatto.

Il Tribunale di Milano ha respinto la domanda avanzata dal condominio rilevando che nel regolamento condominiale non vi era alcun divieto specifico di apposizione di zanzariere, né alcuna preclusione ai colori dei manufatti esposti su ogni facciata.

Il giudice, di conseguenza, ha ritenuto di far prevalere l'interesse del singolo (proprietario) rispetto alle esigenze comuni, valorizzando il diritto di proprietà privata.

Qui la sentenza n. 3222/2017. 

Trasforma questo post in PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...